Ma cosa vuol dire la parola

Ma cosa vuol dire la parola "cocktail"?

Cosa significa cocktail, da cosa deriva e perché: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla parola cocktail e sulle sue origini.

Tradotta in maniera letterale, la parola cocktail significa “coda di gallo”: detta così non ha alcun nesso con i drink o i mix di bevande alcoliche e analcoliche. Le ipotesi sulla reale etimologia del termine sono diverse e vanno ricercate in periodi storici diversissimi:

- c’è chi pensa che il termine sia dovuto al fatto che nel 1400 nelle campagne inglesi si beveva una drink variopinto ispirato ai colori della coda del gallo da combattimento;

- per altri il significato della parola cocktail è da ricercarsi nel termine francese coquetier, un contenitore francese per uova usato a New Orleans per servire liquori durante il XIX secolo;

- per trovare l’etimologia del termine “cocktail”, non poteva mancare anche una leggenda: si racconta di una nave di ricchi inglesi che, approdando in Sud America, ha festeggiato bevendo liquori europei e succhi tropicali mescolati con una colorata piuma di gallo.

- si narra anche di quella volta in cui i marinai inglesi, approdando nel porto di Campeche in Messico, hanno scoperto una bevanda con all'interno una radice o erba chiamata dagli autoctoni "coda da gallo", in lingua spagnola cola de gallo.

Eppure la prima volta che viene utilizzata ufficialmente la parola Cocktail è il 13 maggio del 1806, nel Balance Columbian Repository che ne dà questa definizione: “Cocktail is a stimulating liquor composed of spirit of any kind, sugar, water and bitters” ( Il cocktail è una bevanda stimolante composta da superalcolici di vario tipo, zucchero, acqua e amari). Tra tutti i cocktail classici più conosciuti, sicuramente è va a l'Old Fashioned il premio come cocktail che più di tutti incarna il cocktail perfetto: i suoi ingredienti infatti ricalcano perfettamente questa prima definizione di cocktail!