Mercatini di Natale a Salisburgo, i più belli d'Europa

Mercatini di Natale a Salisburgo, i più belli d'Europa

Visita guidata a Salisburgo e ai suoi meravigliosi mercatini di Natale; dal centro storico alle feste organizzate consigli pratici e suggerimenti utili.

Per gli esperti della Lonely Planet è la prima città da visitare nel 2020, anno in cui il suo mitico Festival Musicale compirà un secolo di vita. Secondo noi invece Salisburgo, la splendida città dell'Austria, è da visitare anche prima e in particolare a partire dalla fine di novembre, quando i riflettori si accendono sui suoi mercatini di Natale, che gli esperti considerano i più belli d'Europa.
Una volta giunti a Salisburgo, il momento più suggestivo per andare a scoprire questi mercatini di Natale è dall'ora del tramonto in avanti, quando si accendono le mille luci delle candele e delle bancarelle. Nel frattempo, durante il giorno, si possono “esplorare” i tanti i luoghi affascinanti del centro storico, dove comunque la suggestione delle feste più amate dell'anno è più forte che mai.

Il centro storico di Salisburgo

La visita del centro storico di Salisburgo allora può iniziare con una passeggiata fino alla Fortezza Hohensalzburg, facendo magari anche una visita guidata attraverso le stanze dei principi ed il museo.
Quindi, sempre a piedi, si possono raggiungere il Duomo e la Chiesa dei Francescani. Successivamente il tour delle bellezze cittadine può condurre attraverso il quartiere di St. Peter, per ammirare il cimitero, la chiesa, il convento e le catacombe all’interno del monte Mönchsberg.
Poco distante poi ecco la Casa Natale del mitico compositore Wolfgang Amadeus Mozart, certo il salisburghese più famoso della storia.
Chi non è ancora stanco può visitare anche il Giardino di Mirabell, con la Fontana di Pegaso, la Collina delle rose e il Giardino degli gnomi, e magari concludere il giro turistico con una gita al Castello di Hellbrunn.
Speciale infine è la salita in funivia sul vicino monte Untersberg: dalla vetta si gode un impressionante panorama a 360 gradi su Salisburgo.

Cento bancarelle sotto le stelle

Dopo un po' di riposo, magari davanti a una tazza di cioccolata calda nella deliziosa Pasticceria Schatz, è finalmente giunta l'ora di visitare i Mercatini di Natale di Salisburgo.
Respirando l'aria del periodo più magico della città quello dell'Avvento che inizia appunto dall'ultimo weekend di novembre. Salisburgo, tutta decorata per l’occasione, risplende ancor più del solito e il profumo delle caldarroste e del vin brulé speziato pervade i vicoli del centro storico.
Prima tappa allora è quella che porta al Mercato di Gesù Bambino di Salisburgo che si svolge nella Domplatz e nella Residenzplatz. Ospita ogni anno circa cento bancarelle nelle quali si trovano e si possono comprare tutti gli oggetti tipici periodo: dalle decorazioni tradizionali per l’albero di Natale ai regali in legno per grandi e piccini, dall'incenso alle diverse specialità dello street food austriaco. Che si gustano in un'atmosfera fuori del comune: sopra il mercato brilla infatti una suggestiva illuminazione a “cielo stellato”, concepita appositamente per la location.

La magia dell’avvento di Hellbrunn: tra alberi, ghirlande e cori

Anche se ci siete già stati di giorno, alla serata tornate nel cortile interno del Castello di Hellbrunn: qui viene infatti allestita la “Magia dell’Avvento di Hellbrunn”, ovvero un altro dei mercatini di Natale più belli di Salisburgo. Nel grande spazio circa settecento abeti vengono decorati con 10mila palline di Natale rosse e con ghirlande luminose, mentre sulla facciata del castello, quando fa buio, le finestre si trasformano in un calendario dell’Avvento in formato gigante.
Se ancora non vi siete stancati di mercatini, nessuna paura: vale la pena di essere visitato anche il delizioso Mercato dell’Avvento nella Mirabellplatz, situato nelle immediate vicinanze del Giardino di Mirabell. Questo è in particolare il luogo ideale per fermarsi ad ascoltare i cori cittadini che che interpretano i popolari Canti dell’Avvento Salisburghese. Uno spettacolo nello spettacolo.

Piatti tipici di Salisburgo

Per concludere degnamente una giornata in giro per Salisburgo non c'è niente di meglio che gustare i piatti tipici della gastronomia locale.
Ad esempio raggiungendo Hangar 7: costruzione di lusso tutta in acciaio e vetro, situata vicino all’aeroporto di Salisburgo, è uno dei simboli della Salisburgo contemporanea e luogo perfetto per rilassarsi in quanto ospita numerosi bar e ristoranti.
Tra questi c'è in particolare Ikarus, locale gestito dal famoso chef austriaco Eckart Witzigmann.
Chi invece cerca un posto più informale non ha che da scegliere: sempre nell'Hangar 7 ci sono il Mayday Bar e il Threesixty Bar.
Sono due caffè dalle architetture contemporanee e “spaziali” nei quali è possibile cenare, ma anche godersi un cocktail ascoltando un po' di buona musica. E perfetto da bere potrebbe essere un classico rivisitato come il Manhattan Bitter*.

*Bevi responsabilmente