Cena al contrario: sorpresa di Natale

Cena al contrario: sorpresa di Natale

Hai mai provato a fare un cena al contrario? Proprio così, si inizia dal dolce fino ad arrivare all’antipasto. Scopri il nostro menu di Natale al contrario!

Come scacciare la noia delle classiche riunioni di famiglia per le feste? Basta organizzare, e si può fare anche a casa, una perfetta cena di Natale con menù al contrario, cioè che inizia dal dolce e finisce con l'aperitivo. Non ne avete mai sentito parlare? Si tratta di una formula davvero unica e innovativa, che ribalta il classico ordine delle portate di una cena per sorprendere e divertire i partecipanti, anche a Natale. Anzi, soprattutto a Natale, quando l'abitudine a organizzare questa classica cena sempre nello stesso tradizionale modo può portare alla riuscita noiosa un evento che invece è attesissimo per tutto un anno. Vediamo insieme allora come si susseguono, una per una, le portate da servire nel menu di una cena al contrario per realizzare una vera e proprio sorpresa di Natale.

Si parte dal digestivo

Gli ultimi saranno i primi e allora nel caso della cena al contrario al posto dell'aperitivo si comincia servendo un amaro o un liquore, magari una classica grappa o una divertente sambuca. Tutto per prepararsi già a digerire le tante portate golose che stanno per arrivare.

E poi un buon caffè!

Ma prima dei piatti ci vuole il caffè: liscio? Corretto? Macchiato? L'importante è che sia fatto in casa e soprattutto che sia servito in eleganti tazzine di vetro che riescono a dare un tocco raffinato che a Natale è sempre adatto.

Primo piatto della cena al contrario? Ovviamente il dolce!

Eccoci quindi al dolce: ci vuole un dessert che non sia troppo sostanzioso ma allo stesso tempo perfettamente natalizio. Come ad esempio un classico salame di cioccolato che oltretutto è semplice e divertente da preparare anche a casa.

Ingredienti:

• 200 gr di cioccolato fondente
• 300 gr di biscotti secchi
• 150 gr di burro
• 100 gr di zucchero di canna
• 2 uova
• 1 tazzina di rum scuro

Come si prepara: fondere a bagnomaria il cioccolato dopo averlo spezzettato, ammorbidire il burro e tritare i biscotti. Poi in una ciotola, con un cucchiaio di legno, mescolare burro, zucchero e uova.
Quando l'impasto è ben amalgamato aggiungere il cioccolato fuso e il rum.
Mescolare ancora e unire anche i biscotti tritati impastando ancora fino a ottenere una massa compatta.
Avvolgere con cura in un foglio di carta forno fino a ottenere la forma del salame, quindi arrotolarlo anche nella carta stagnola e mettere in frigo a riposare per almeno un'ora.
Servire tagliato a fette.

Arriva l'arrosto

Un secondo "importante" è poi quello che ci vuole per Natale: e allora niente di meglio di un bell'arrosto di tacchino al forno.

Ingredienti per 6 persone:

• 750 gr di fesa di tacchino
• 250 gr di mascarpone
• 100 gr di speck
• 50 gr di burro
• 5 cucchiai di senape
• 1 bicchiere di vino bianco
• 2 spicchi d’aglio
• sale e pepe

Come si prepara: avvolgere innanzitutto la fesa di tacchino con le fette di speck quindi legarla con spago da cucina in modo che resti compatta.
Ora far sciogliere il burro in padella antiaderente e farvi rosolare il tacchino da tutti i lati assieme all'aglio schiacciato.
A questo punto spostare tacchino e burro in una teglia da forno, aggiustando di sale e pepe. Spruzzare con un po' di vino e cuocere in forno per 45 minuti a 180°C.
Intanto in una ciotola versare il mascarpone e la senape e mescolare per ottenere una crema omogenea.
Infine, togliere il tacchino dal forno, tagliarlo a fette di almeno un cm e servirlo con la salsa a temperatura ambiente.

Pausa sorbetto

In un menu così speciale e così impegnativo a questo punto, prima del gran finale, è giusto poter fare una “pausa”. Si può quindi servire un delicato sorbetto al limone.

è il momento di servire la pasta

È giunto il momento del primo: per Natale si può scegliere su un grande classico delle Feste, amatissimo da (quasi) tutti, come le tagliatelle al salmone.

Ingredienti (per 4 persone):

• 400 gr di tagliatelle all'uovo
• 100 gr di salmone affumicato
• 100 gr di burro
• 50 gr di panna da cucina
• 200 ml di brandy
• olio extravergine d'oliva
• sale e pepe

Come si prepara: sciogliere il burro in una padella antiaderente, intanto fare il salmone a straccetti sottili e quindi versarlo sul burro.
Mescolare tutto con un cucchiaio di legno e quindi rosolare a fuoco basso per 5 minuti.
Spruzzare sopra delicatamente il brandy, farlo evaporare e cuocere per altri 5 minuti a fuoco basso.
Aggiungere ora la panna, il pepe macinato al momento a piacere e mescolare ancora un poco.
A questo punto far cuocere le tagliatelle in abbondante acqua bollente salata per 3 minuti quindi condirle col sugo al salmone e servire calde.

E per finire... aperitivo!

Dulcis in fundo non c'è il dolce però. Ogni cena al contrario che si rispetti infatti si chiude con un ottimo aperitivo. Per un evento natalizio quali cocktail e quali stuzzichini in abbinamento scegliere allora? Rosso, leggero, speziato e divertente, l'Americano Ginger* è un drink perfetto per il brindisi di Natale. Come alternativa analcolica si può proporre invece il Sir, cocktail raffinato e sfizioso che si serve in eleganti flûte. Un abbinamento di finger food da accompagnare a questo aperitivo al contrario? Perfette possono essere delle striscioline di focaccia che ingolosiscono senza "riempire", dopo una cena già molto intensa, seppure al contrario!

*Bevi responsabilmente