Drink e fiori: i cocktail con all'interno l'aroma dei fiori

Drink e fiori: i cocktail con all'interno l'aroma dei fiori

I cocktail diventano unici e magici quando al loro interno compaiono i fiori, ideali per celebrare la primavera.

La primavera è ormai sbocciata ovunque, le temperature si sono alzate e abbiamo un po' più di luce che ci accompagna fino nel tardo pomeriggio. Quando usciamo a fare due passi in giro per la città ci rendiamo conto che nei parchi, sugli alberi e sui balconi i primi fiori incominciano a farsi vedere aggiungendo colori e profumi che avevamo dimenticato nel periodo invernale. Sono proprio i fiori il simbolo della primavera ed è proprio di loro che vogliamo parlarti facendoti vedere come utilizzarli anche nel momento dell'aperitivo. Potrà sembrarti strano, ma sono moltissimi i cocktail che prevedono l'inserimento in ricetta proprio dei fiori e ci sono più di una tecnica per lavorarli e far si che il colore e l'odore che portano con se vadano ad arricchire il sapore degli altri ingredienti che compongono il drink.

Cocktail con l'inserimento di fiori nella ricetta, il colore e l'odore arricchiscono il sapore degli ingredienti

Le tecniche più usate per trattare i fiori ed inserirli nei cocktail sono due, il pestaggio è una di queste. Se vuoi che il tuo drink porti con se l'odore inconfondibile di rosa o violetta, metti sul fondo di uno shaker o di un bicchiere molto alto alcuni fiori senza stelo con una spruzzata di acqua e dello zucchero a piacimento. Premi con forza con un pestello o un cucchiaio di legno fino a quando non incomincia a percepirne l'odore, poi aggiungi gli altri ingredienti, shakera e servi in un bicchiere pulito filtrando bene con uno strainer, quello strumento che utilizzano i barman per filtrare le loro composizioni e di cui ti avevamo parlato nel nostro articolo su gli strumenti dei bartender. Se invece hai un po' più di tempo da dedicare alla preparazione del tuo cocktail, ti consigliamo di preparare uno sciroppo con i fiori che vuoi utilizzare. Basta mescolare in parte uguali zucchero e acqua in pentola e portare ad ebollizione fino a quando lo zucchero non si scioglie. Spenta la fiamma puoi aggiungere i tuoi fiori facendo raffreddare il tutto per almeno un'ora. Filtra il tutto in una bottiglia e metti in frigo, lo sciroppo ti aiuterà ad addolcire i tuoi cocktail e a donargli un incredibile profumo di primavera.

Con queste due tecniche che ti abbiamo appena raccontato puoi aggiungere l'aroma del tuo fiore preferito a qualsiasi cocktail classico, ma se hai voglia di sperimentare delle ricette particolari te ne suggeriamo alcune semplici da realizzare.

Agua de Giamaica, drink con fiori di ibisco, menta e zucchero di canna, semplice e rinfrescante

Agua de Giamaica.

Questo è un cocktail dissetante ideale da gustare appena i primi caldi si fanno sentire, il suo sapore rinfrescante ti stupirà piacevolmente. Prepararlo è molto semplice, dal momento che ti servono soltanto alcuni fiori di ibisco, della menta fresca e dello zucchero di canna. Non dimenticare di aggiungere un po’ di ghiaccio ed ecco fatto, potrai gustare con calma il tuo cocktail! Lava i fiori di ibisco sotto l’acqua corrente, poi mettili in una casseruola e falli bollire con due tazze d’acqua. Togli la casseruola dal fuoco e aggiungi tre cucchiai di zucchero di canna, due terzi delle foglie di menta e poi metti in frigo a raffreddare. In seguito aggiungi una tazza di acqua fredda, filtra il tutto e servi in bicchieri alti con un po’ di ghiaccio e la menta fresca rimanente.

Cocktail analcolico al basilico e fiori di lavanda

Analcolico basilico e lavanda.

Nello shaker versa del succo di un limone, il succo di mezzo pompelmo rosa, foglie di basilico spezzettate e un cucchiaino di miele. Agitata bene e servi con foglie di basilico fresco e fiori di lavanda dell’orto.

Virgin Long Island Ice Tea al gelsomino.

Il Long Island Ice Tea è un cocktail alcolico storico, creato appunto a Long Island da un barman negli anni 70. Oggi ne te proponiamo una versione analcolica con l'aggiunta del te al gelsomino. Prendi il te freddo al gelsomino e aggiungilo al sidro di mele, mescola bene e aggiungi poi il succo di limone e dai un’altra leggera mescolata. Prendi un bicchiere, solitamente si utilizza un tumbler alto, riempirlo col ghiaccio e versa dentro il mix che hai preparato prima. Aggiungi nel bicchiere un po' di cola e due gocce di succo di mirtillo. Decora con un cannuccia ed una fetta di limone, e dai un'ultima mescolata proprio con la cannuccia. Ecco pronto il Virgin Long Island Ice Tea, nostro cocktail analcolico. È perfetto sia per un brunch o per un aperitivo analcolico e volendo si possono applicare tante modifiche alla ricetta a seconda dei proprio gusti. Basta cambiare il gusto dei succhi o del te ed ecco che il nostro Long Island Ice Tea si adatta ai gusti di tutti i nostri invitati.

Ti lasciamo segnalandoti anche una ricetta Sanbittèr analcolica realizzata da Mattia Pastori. Il Flower Power combina il Sanbittèr Emozioni di frutta al Pompelmo con il succo di lime e lamponi, guarnito con dei petali di rosa caramellati. I petali di rosa caramellati li realizzi prendendo i singoli petali e spalmandoli con l'albume d'uovo con un pennello in silicone, poi ci fai cadere dello zucchero di canna sopra e inforni tutto a 50 gradi.