Polpette che passione

Polpette che passione

Scopri tutte le varianti delle ricette di polpette, dalle napoletane, alle calabresi fino alle vegetariane e i relativi cocktail Sanbitter abbinati.

Altro che ricetta “di recupero” per riutilizzare gli avanzi del giorno prima. Oggi le polpette sono un piatto vero e proprio con tantissime golose varianti e che si presta benissimo come finger food da aperitivo.
La storia delle polpette è antica, ma in quasi tutte le regioni italiane, del sud come del nord, le polpette sono un piatto di origine popolare, veloce da preparare ed economico. Di norma infatti sono realizzate con un semplice impasto che mischia carne, uova, formaggio e pangrattato e che ben si presta a tante varianti.
Una volta preparate poi le polpette si possono cuocere in vari modi: fritte in abbondante olio, scaldate nel sugo, lessate nel brodo vegetale. Certo la migliore soluzione per riutilizzare gli avanzi e ottenere un finger food che accontenta tutti sono sempre le polpette fritte.

Una variante alla napoletana

Quella delle polpette fritte, in ogni variante, è sempre una preparazione molto semplice, che prevede un composto di carne, pane, uova e formaggio, oltre ad aromi. Ecco gli ingredienti per fare circa 20 polpette:

● 300 gr di carne di macinato di vitello
● 200 gr di carne di macinato di suino
● 2 uova
● 80 gr di mollica di pane
● 100 gr di parmigiano grattugiato
● 100 gr di provola a pezzettini
● 1 ciuffo di prezzemolo
● Sale e pepe
● 150 gr di pangrattato
● Olio d’oliva extravergine

Preparazione: per prima cosa si sbriciola bene la mollica di pane, poi si uniscono in una ciotola i due tipi di carne e quindi vi si aggiungono proprio la mollica, il parmigiano, le uova, il prezzemolo tritato, sale e pepe.
Si amalgamano gli ingredienti insieme a mano, fino ad ottenere un composto morbido e compatto. Si divide l’impasto in circa venti parti uguali e ognuna la si lavora in forma di pallina, al centro della quale si inserisce un pezzetto di provola.
Una volta pronte e ben chiuse le palline vanno passate nel pangrattato e quindi messe a friggere in abbondante olio d’oliva, girandole spesso durante la cottura. Ideale da abbinare alle polpette napoletane è lo Smoky Fizz, cocktail dal gusto ricercato a base di ananas, pompelmo e rosmarino.

 

Ricette di polpette di carne e cocktail abbinati

La versione che arriva dalla Calabria

Chiamate vrasciole, le polpette fritte alla calabrese erano tipiche dei pranzi di festa e ancora oggi sono riconoscibili anche per la loro forma caratteristica allungata. Questi gli ingredienti per circa 40 polpette:

● 1 kg di pane raffermo
● 800 gr di carne tritata (metà di vitello e metà di maiale)
● 300 gr di grana padano
● 100 gr di formaggio pecorino
● 100 ml di sugo di pomodoro
● 2 uova
● Prezzemolo
● Olio d’oliva extravergine

Preparazione: fate ammorbidire il pane in una ciotola d’acqua per tre ore, strizzatelo e poi sbriciolatelo in un’altra ciotola. Aggiungete carne, uova, formaggio e prezzemolo e amalgamate per bene l’impasto ottenuto. Quando l’impasto risulta omogeneo, è il momento di unire il sugo di pomodoro cotto a salsa e mescolarlo fino a farlo incorporare.
Suddividete l’impasto in piccole polpette dando la tipica forma leggermente allungata e mettetele a friggere in abbondante olio d’oliva. Toglietele dal fuoco quando sono croccanti.
Perfetto da abbinare a uno stuzzichino gustoso come le vrasciole è il Virgin Bitter, cocktail dissetante e divertente.

Quelle vegetariane con ricotta e spinaci

È un’altra ricetta popolare, pugliese, nata per utilizzare la ricotta non più freschissima, ma che risulta più facile da essere amalgamata con gli altri ingredienti. Ecco gli ingredienti necessari per circa 20 polpette:

● 400 gr di ricotta
● 200 gr di spinaci cotti al vapore
● 2 uova
● 100 gr di farina 00
● 150 gr di pangrattato
● Sale, pepe e noce moscata
● Olio di arachidi

Preparazione: triturate più possibile gli spinaci e mescolateli con la ricotta. Aggiungete un uovo, sale, pepe e noce moscata a piacere e amalgamate il tutto. Con il composto così ottenuto, create delle palline, magari aiutandovi con un cucchiaio, quindi passatele prima nella farina, poi nel secondo uovo e infine nel pangrattato.
Ora posate le polpette su un vassoio e mettetele in frigo a riposare per un’ora, successivamente friggetele in abbondante olio di semi bollente.
Un cocktail dalle mille sfumature di gusto come Emozioni in Tazza è lo sposo perfetto delle polpette vegetariane.

Emozioni in tazza, cocktail perfetto per le polpette vegetariane