Shrub: storia del drink analcolico da provare in deliziosi aperitivi

Shrub: storia del drink analcolico da provare in deliziosi aperitivi

Tutto quello che c’è da sapere sul famoso soft drink a base di frutta, aceto e zucchero.

E’ la nuova tendenza del momento, l’arte della mixability s’inchina davanti all’affascinante fenomeno che arriva direttamente dall’oriente e che è pronto ingolosire tutti gli amanti dei drink analcolici.
Lo shrub oltre a ispirare i bartender sempre pronti a ricercare e trovare nuovi spunti da seguire per essere originali e creare cocktail vivaci e dal gusto irripetibile, ha una storia davvero affascinante.

Origini dello Shrub

Lo Shrub, il cui nome deriva dal termine arabo sharab che vuol dire semplicemente bere, è una bevanda antica che risale al periodo coloniale, uno sciroppo concentrato a base di frutta, aceto e zucchero.
Certamente non sarà difficile trovare analogie con altri termini di uso comune nella nostra lingua, come sorbetto o sciroppo e a grandi linee è proprio questo lo shrub. Mescolato tradizionalmente con acqua, è una bibita rinfrescante e dissetante, capace di ammaliare grazie al suo gusto e dolce e aspro allo stesso tempo.

Dopo l’Ottocento, quando lo shrub veniva utilizzato come bevanda imprescindibile e golosa, corretta con brandy o rum, il suo consumo è stato drasticamente ridotto nel corso degli anni per ritornare in auge soltanto recentemente.

La particolarità dello shrub è la sua versatilità e capacità di essere un drink base per cocktail variegati, alcolici e analcolici poco importa: il suo gusto fruttato lo rende perfettamente indicato per raffreddare la sete non rinunciando a un sapore vivace e definito.
Gli amanti dei drink troveranno nello shrub una caratteristica ideale e imprescindibile: grazie al gusto sour dell’aceto lo shrub è rinfrescante, poiché produce maggiore salivazione dando freschezza al palato. Da qui anche l’aumento dell’appetito, capace di renderlo ottimo per l’aperitivo.

Ricetta di Shrub e Sanbittèr

Il suo di punto di forza risiede nella capacità di essere perfettamente adatto a ogni tipologia di cocktail. Ecco come preparare lo shrub ideale a cui abbinare uno dei prodotti Sanbittèr per rendere il vostro aperitivo analcolico un concentrato di gusto e sapori inediti.

Ingredienti

  • 500gr di frutta (prugne o albicocche o pesche) lavata, pelata e privata del nocciolo
  • 2 tazze di aceto
  • 2 tazze di zucchero

Preparazione

Frullate la frutta e inseritela in una ciotola insieme allo zucchero, copritela poi con la pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per 24 ore. Trascorso questo tempo, amalgamate nuovamente l’impasto e aggiungete l’aceto a freddo. A questo punto lo shrub è pronto per essere utilizzato come base per i vostri cocktail e drink, ma prima utilizzate un colino per filtrare il succo.