Decorare i cocktail con gli agrumi 5 idee per usarli in modo creativo

Decorare i cocktail con gli agrumi 5 idee per usarli in modo creativo

Gli agrumi diventano ingrediente fondamentale per decorare i cocktail in modo creativo.

Gli spunti e le idee per decorare i cocktail con gli agrumi.

Oltre che essere ingredienti dei cocktail fondamentali per regalare un sapore vivace e riconoscibile, gli agrumi diventano protagonisti unici per decorare i drink in maniera creativa e originale. Perfetti per tutte le stagioni, gli agrumi non possono proprio mancare durante un aperitivo a casa.

Zest e buccia 

Chiamatela zest o buccia, questa decorazione non cambia. La buccia degli agrumi infatti è una delle decorazioni intramontabili e per eccellenza quando si tratta di cocktail. Non esattamente semplici da realizzare, i zest di agrumi richiedono particolare attenzione: provateli anche a casa, partendo da un’estremità recidete la buccia dell’agrume con prudenza, avendo cura di non farlo troppo sottile e neanche con uno spessore troppo grande. Avvolgete la buccia attorno a una cannuccia così da dargli la classica forma a spirale e infine decorate il vostro cocktail. Un esempio? Ovviamente per esaltare il gusto di Sanset, non poteva mancare la scorza di limone che, insieme alla menta, regala un tocco unico al cocktail Sanittèr.

Sanset, il cocktail Sanbittèr

Agrumi interi… o quasi

Fette sottili o addirittura metà: l’agrume diventa imprescindibile in alcuni cocktail e il suo utilizzo, oltre ad essere decorativo, dona anche un sapore ancor più vivace e deciso. Il lime e il limone sono i più gettonati quando si tratta di guarnire i cocktail e i drink in questo modo. Dry Citrus è un grande classico firmato Sanbittèr, dove il limone e l’arancia sono i protagonista indiscussi della ricetta.

Dry citrus il cocktail Sanbittèr

Agrumi disidratati

Sfiziosi oltre che belli da vedere, gli agrumi disidratati sono un’ottima decorazione per i vostri cocktail. Realizzarli sarà facilissimo e veloce, non dovrete fare altro che scegliere l’agrume che preferite e tagliarlo a fette sottili. Che si tratti di arancio, limone o lime, basterà appunto lavare il frutto sotto l’acqua corrente e tagliarlo a fette, avendo cura di lasciare la buccia. Disponete poi le fette ottenute su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno, aggiungete qualche foglia di alloro e zucchero a velo. Cuocete in forno a 100° per due ore, giratele e cuocetele per un’altra ora. Lasciatele raffreddate e utilizzatele come decorazioni creativa per i vostri cocktail.

Gli agrumi più insoliti 

Dite addio ai classici limoni, lime e arance. La nuova frontiera dei cocktail è l’utilizzo di agrumi perfetti per guarnirli. Un esempio? C’è il mapo, un mix tra mandarino e pompelmo, c’è anche il pomelo, il più antico agrume coltivato dall’uomo. Un altro esempio? Il kumquat, anche detto mandarino cinese, è il protagonista di Caipibitter, il cocktail firmato Sanbittèr! 

Caipibitter, il cocktail Sanbittèr

Gelatine con succo di agrumi

 

Chi lo ha detto che per guarnire i cocktail con gli agrumi sia necessario soltanto fare un twist, oppure inserire all’interno del cocktail stesso le fette? Provate le gelatine con il succo di agrumi, dovrete solo utilizzare il succo della frutta non trattata e creare le gelatine con la colla di pesce e lo zucchero. Inserite gli ingredienti nelle classiche vaschette per cubetti di ghiaccio, in questo modo avrete delle impeccabili gelatine con succo di agrumi per decorare cocktail e drink.