Cocktail con frutta esotica, la tendenza del 2018

Cocktail con frutta esotica, la tendenza del 2018

La frutta esotica diventa la nuova tendenza per l’aperitivo 2018.

Le tendenze dell’aperitivo sono sempre in costante evoluzione, tutto cambia velocemente e vecchio e nuovo si incontrano per dare vita novità e rivisitazioni, esperimenti e grandi ritorni. Tra i trend dell’aperitivo 2018 c’è senza ombra di dubbio l’utilizzo della frutta esotica come ingrediente principe delle ricette di cocktail e drink.

Questa frutta dai colori vivaci e dal sapore dolce o agrumato, riesce a convincere i bartender che si cimentano nella preparazione di nuove ricette tutte da provare. I frutti esotici si prestano alla perfezione a essere protagonisti della mixability: diventano basi per centrifugati, oppure decorazioni e chi più ne ha più ne metta.

Qual è la frutta esotica più utilizzata dai bartender? Dall’ananas al cocco, passando per il mango e il più attuale e in voga passion fruit. Non vanno però dimenticati le new entry come il lulo, il tomatillo e il mangustin, che riescono ad aromatizzare al meglio i cocktail e grazie alla loro forma elegante e insolita, diventano anche un’ideale decorazione ricca di stile.

Ma per quali tipi di cocktail sono più consigliati i frutti esotici? Quelli che hanno una base di distillati bianchi per esempio: la frutta esotica infatti è capace di non coprire il sapore, bensì di addolcirlo e renderlo assolutamente particolare dal primo sorso.

Quello che però i bartender e gli addetti ai lavori consigliano, è il bisogno di contenere gli sprechi. La frutta esotica infatti, ha un costo elevato, superiore a quello dei classici frutti utilizzati per i cocktail. La qualità non deve essere scadente e per questa ragione, è consigliabile non buttare via niente, anzi, utilizzarla fino all’ultima goccia, l’ultima fetta. Anche la buccia, colorata e dalle forme più strane, diventa una decorazione perfetta.

Se volete cimentarvi con la preparazione di cocktail con la frutta esotica, provate un drink Sanbittèr. Quale esempio? Per gli amanti dei gusti classici di Sanbittèr Rosso, quello che ci vuole è Caipibitter: tra gli ingredienti spiccano i mandarini cinesi come frutto esotico e non manca il gusto riconoscibilissimo dei pistilli di zafferano, capaci di donare vivacità e originalità a questo cocktail.

Caipibitter è il cocktail con la frutta esotica perfetto per l’aperitivo

Ananas, mango a papaya sono invece i protagonisti di Tropical Bitter, con la base di Sanbittèr Emozioni Passion Fruit e succo di lime. Un cocktail fresco e dissetante, l’ingrediente perfetto per un aperitivo organizzato in casa in compagnia dei vostri amici. Accompagnatelo con dei piccoli e buonissimi di coni di piadina veggy: leggete qui come prepararli.

Tropical Bitter è il cocktail con la frutta esotica perfetto per l’aperitivo